Cerca

Metro di giudizio, quale?

Buongiorno Direttore, le scrivo per porre i riflettori su una questione che spesso viene oscurata : il metro di giudizio alla base delle multe per gli automobilisti. Mesi va percorrevo erroneamente Via Paolo Sarpi che è a traffico limitato ai soli pedoni e per giunta sulla medesima sono poste sadicamente più telecamere (io ne ho prese 2, prima di capire che dovevo cambiare strada). Sapevo che mi sarebbe arrivata una multa doppia e salata, ma quando stamane ho ricevuto la notifica della multa e ho letto che devo pagare 180 euro mi sono non poco adirato. Ammetto l’infrazione e che la multa sia sacrosanta, ma le sembra possibile che per avere percorso qualche metro su una via, seppure a traffico limitato, la cifra da pagare sia quella? Ma che razza di metro di giudizio è stato adottato? Come mai, se viaggio ubriaco e uccido qualcuno non vado in galera, e se faccio 100 metri in zona pedonale devo pagare 180 euro? In piazza duomo ci sono i venditori ambulanti che esercitano truffe continue mentre i vigili sono in alta uniforme a fare le foto con in turisti in galleria, e a me danno 180 euro di multa per un’infrazione del genere? Sono veramente senza parole e la mia fiducia nel paese diminuisce di giorno in giorno. La ringrazio Cordiali saluti Giovanni

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog