Cerca

GALLEGGIA......O NON GALLEGGIA............

Egregio direttore Maurizio Dr. Belpietro In questa esplosione di meteoriti ( pardon di politici) sempre presenti nel piccolo schermo in qualsiasi orario del giorno dove : - discorsi virtuali si sprecano, dove si ascoltano offerte di ogni genere con sconti 30% fino a sconti del 50%, dove paghi uno e ritiri tre, dove paghi due e ritiri otto, dove chi grida di più vince la bambolina nuda, -dove la ragione, la realtà, la pratica del vivere quotidiano non è ancora in vendita in nessun mercato del sabato.- -chi offre quattro milioni di nuovi assunti con esenzione di oneri contributivi per ben cinque anni -dove si concede alle nuove aziende notevoli benefit per tributi fiscali e oneri contributivi. Tutto improntato sul futuro sul dopo .Tutto GALLEGGIA a meraviglia. Per tutti è in arrivo la nuova terra promessa.- RIENTRIAMO NELLA REALTA’- le piccole aziende non hanno in portafoglio nessuna richiesta, il mercato è stagnante , mancano clienti e acquisti, si vende al minimo storico l’economia NON GALLEGGIA bensì SPROFONDA. Avanti un altro – Allora a tutti questi chiacchieroni televisivi ricordo come hanno saputo risolvere il problema del loro lauto stipendio caricando tasse…..tributi fiscali…oneri contributivi…patrimoniale imu….. interessi a debito in banca….indennità di sconfinamento conto corrente fini al 18% (usura alla grande) il povero cittadino.- Il piffero delle promesse non fa rialzare neppure il serpente.- -Prima del futuro bisogna risolvere il presente, distrutto dalle vostre infauste decisioni del passato.- -Oggi una lettura della realtà può essere la seguente : il tanto odiato *padrone* si trova senza economia anche umiliato dalla necessità della cassa integrazione ordinaria e piaccia o non piaccia sentire è la persona fisica che ha sempre realmente versato soldi allo stato assieme ai propri dipendenti.- -Parliamo dei nostri chiacchieroni politici che hanno sempre invidiato, tartassato, macellato, apostrofato evasore il padrone, oggi si trovano benestanti con stipendio e che stipendio fisso, sicuro senza aver mai compiuta la strada verso la cassa di una banca a recapitare *zero euro* per tributi .- per loro è solo una imposizione figurativa ossia una partita di giro contabile.- -Allora pifferai, tromboni, sapientoni, saputelli, sistemate prima le aziende aperte, ancora faticosamente in vita, piantatela di prendere stipendi di quelle dimensioni irreali sapendo che oggi artigiani- commercianti-piccoli professionisti-ambulanti- non riescono affrontare i pagamenti dei tributi al 16 di ogni mese.- -Bisogna intervenire sulle imposte fiscali, contributive ,sul valore aggiunto riducendo drasticamente l’aliquota irpef al 33% (valore massimo) concedendo ai dipendenti il 15% degli oneri in busta paga, portare l’aliquota iva al 10% (valore massimo) ricordo che nella vicina Svizzera –dove tutto funziona- l’aliquota iva è al 8%.- -Sistemate prima la cassa delle aziende per dar modo di rientrare i tre milioni di operai in cassa integrazione impegnandovi seriamente con leggi adatte che le banche non debbano continuare a macellare le aziende con spese di interessi da usuraio come la storia non ricordi da tempo, con richieste di commissioni fasulle inventate ogni giorno per RUBARE soldi ai clienti e regalarsi –a fine anno- bonus da capogiro.- capito???????? -Oggi GALLEGGIANO politici - banche-fannulloni della pubblica amministrazione-magistrati- VERSANO ZERO EURO per i tributi statali.- Oggi NON GALLEGGIANO – sprofondano- datori di lavoro coi loro dipendenti tutti VERSANO - TANTI – TROPPI – EURO per tasse su tutto e per tutti. Secondo voi oggi chi bisogna aiutare???????????????????????? giorgio alabardi -sumirago-

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog