Cerca

Il prequel della qualunque.

Quello che accade è molto grave, per questo motivo non vorrei parlare delle dimissioni del Papa, della cantilena di Bersani, delle elezioni, dell’Imu di Berlusconi e di Sanremo. Questa volta vorrei tenermi lontano da ogni troppo facile polemica. Anche perché rubare la scena a questi eventi è praticamente impossibile. In realtà c'e' un antefatto a tutto. Il prequel dei prequel. Quell’evento inenarrato capace di legare ogni cosa alla successiva come nemmeno Cesara Buonamici riesce a fare dopo un servizio sulle emorroidi di Enzo Paolo Turchi. Ma veniamo ai fatti. Più o meno un anno fa Papa Benedetto XVI si trovava a Cuba per una celebrazione ed è stato lì che ha conosciuto quello che per lui sembrava Raul Castro, in realtà si trattava di Zucchero che era alla Avana perché stava registrando "guantamera, Guajira guantamera", ma ne' Lombardi ne' fratello Georg se n'erano accorti, forse perché Zucchero oltre a copiare le canzoni degli altri ha imbroccato anche lo stesso "unto perfetto" del delfino de Cuba. La sesìon cubana si è svolta a porte chiuse ed è in quella occasione che Benedetto XVI ha confidato a Zucchero "Ocsa laedi non potest introire in scaena, id San Remo adiuva me!" trad. "Le ossa mi fanno male non posso più tenere la scena, mi appello a San Remo". Zucchero che sa a mala pena ripetere quello che sente, ha subito tranquillizzato il Papa, ha preso il telefono e ha chiamato Fazio esordendo: "Fabio mi raccomando a Sanremo 2013 la Oxa non la voglio sul palco, sono stato chiaro!?" Fazio che invece capisce molto bene anche quello che non sente, ha giurato che ci avrebbe pensato lui, in cambio però gli ha chiesto di invitare il Cardinale Bertone, Giugiaro e Pininfarina alla puntata di Che tempo che fa sul futuro della Ferrari. Concludendo: la Oxa e' fuori da Sanremo per colpa di Zucchero. Fatto. Ma Zucchero, da buon emiliano di sinistra che deve condividere tutto, manco fosse stato contagiato da una grave incontinenza verbale, chiama subito Bersani e gli fa un pippone sul Papa, Cuba, i sigari arrotolati a mano e tutte le altre cose fatte a mano su cui non mi soffermo. Bersani fa scena muta. Al telefono ormai parla solo Zucchero…"Ma insomma Pier parlo solo io… programmi per la serata??” e lui “Programmi…??? clic!" Bersani alla parola programmi ormai non regge più. Accusato di non avere programmi perche' ripete solo compulsivamente: “la scuola, gli ospedali, le piccole medie imprese”, ha cominciato ad avere un trisma palpebrale come l’ispettore Clouseu e adesso ogni volta che vede o sente qualcuno che ha un programma anche solo per andare al cinema ha attacchi schizzofrenici. Se poi vede Grillo in televisione, si alza, si para davanti al video e urla: "ma io un programma ce l’ho!! E' Masterchef!! E tutto il resto… e' un mapazzzzzzone!". Qualche sera fa, mentre andava non invitato da Formigli, stava ascoltando dall’autoradio le vibranti parole di Beppe Grillo, quando ha ordinato al suo autista di inchiodare e in preda ad raptus improvviso è saltato giù dall’auto, si è arrampicato sul davanzale di una finestra, con un pugno ha spaccato il vetro e ha urlato: "cosa fa Grillo??", ma una cartella in faccia lo ha rispedito supino sul marciapiede, peggiorando ancora di piu' lo stato di incoscienza civile. E' da quel momento che i suoi programmi elettorali sono in un loop da segreteria telefonica. "Per riascoltare il messaggio premere 1. Per finire premere 0. Per smacchiare i leopardi strofinare forte". Bersani non ha programmi per colpa di Zucchero e Grillo. Fatto. Alla caduta rovinosa di Bersani, Berlusconi ha riunito subito la sua task "forse" e ha chiamato l’Alieno di Avanti un Altro, i Mythbuster, Bear Grills e gli esperti di economia Ricky e Bubba di Affari al buio. "Ok ragazzi, ho bisogno una soluzione per approfittare dello stato di confusione, ho la Marcuzzi che mi parte con Extreme Makeover su Canale 5 e ho la rete che non se la caca più nessuno, con la pubblicità in calo che ormai mi pianificano solo quelli di Forge of Empire, Grepolis e gli spot di Immobildream del Carlino, che e' l’unico con la fronte a 16:9 e i capelli a ponte progettati da Calatrava… dai cribbio!! Devo trovare un po’ di appeal per la Alessia, sennò la gente come vede una casa piange e gira subito su Chi l’ha visto?!!" Si fa avanti Adam Savage dei Mythbuster e suggerisce una puntata esplosiva per dimostrare come si creano i batuffoli di cotone nell’ombelico da usare poi come isolante termico per le case, Bear Grills di chiudere nella casa per due mesi Marco Travaglio senza cibo insieme a Ferrara come fonte di proteine, Bubba uno speciale sull’Phone della Marcuzzi per vedere se ha gia' il numero del figlio dei DikDik , ma niente da fare il cavaliere non è soddisfatto e guarda con interesse L’Alieno che è da un po’ che borbotta "imo regà imo!" A Berlusconi non sembra vero "Ma certo cazzarola!, per promuovere la Home Edition tolgo l’Imu a tutti gli italiani cosi' guardano l’Alessia e sognano, invece di strizzarsi gli inquilini dei piani bassi!" Ma poi lo sappiamo che Berlusconi esagera e così nel suo programma leggiamo anche la soppressione dello skipass a Campiglio, del biglietto del Cineforum, dei plateu alla Minetti e delle caramelle di resto in tabaccheria. "In questo modo agevolerò sport, tempo libero, salute e la spesa degli italiani". Berlusconi vuole eliminare l’Imu perché gli l’ha suggerito l’Alieno. Fatto. Ogni cosa ha una derivazione remota, un’intuizione geniale, un fatto misterioso, insomma qualcosa che la giustifichi nel presente. Tutto…tranne l’outfit della Litizzetto a Sanremo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog