Cerca

esortazione

Caro direttore, sono un giovane di 28 anni e le scrivo dalla provincia di Verona. Mi rivolgo a lei in questo periodo storico particolare in cui ci stiamo avvicinando alle elezioni politiche ma soprattutto dove ci troviamo di fronte ad un Padre che lascia l'incarico di Pastore della Chiesa universale perchè non più all'altezza. Alla luce di tutto questo, io mi pongo inevitabilmente degli interrogativi. Sono ben consapevole di non avere doti giornalistiche invidiabili, né tanto meno una cultura da far spavento, ma credo di avere una mia idea e da cattolico (o almeno ci provo) mi sento di dover esprimere quello che sento. Non vuole essere un monito per nessuno, ma vorrei “offrire” un mio pensiero a tutti i sacerdoti e i vescovi del mondo, e perché no, magari anche dei signori cardinali, chiamati ad un’operazione delicata. Se lei mi desse possibilità di esprimere in qualche riga questo mio pensiero, gliene sarei grato. Grazie per la sua disponibilità. Mattia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog