Cerca

MI VERGOGNO

Caro Direttore, scrivo perché sono indignata.Per una televisione pubblica che spreca i (pochi) soldi degli italiani per squallide ironie di propaganda politica, celate dietro ad uno pseudo-festival della 'canzone' ormai non più nazional-popolare, bensì nazional-populista! Per questa falsa Italia che tentano di far 'risorgere' sulle note di un "Va' pensiero", così da far dimenticare le tante speculazioni sull'altrui sacrificio. Per un'Europa assalita dalla crisi di tanta povera gente, che si preoccupa ormai solo di matrimoni gay e di squallide polemiche contro i cattolici. Mi vergogno. E penso che non ci rimanga che comprendere la vera lezione che ci ha dato il nostro grande Papa che ci sta lasciando: pregare...sperando che, in tutti noi, "risusciti" il senso del rispetto, della dignità e della serietà, da applicare nella propria vita e nel proprio lavoro. "Ero" italiana ed "ero" europea: oggi sono solo orgogliosa di appartenere al grande popolo cristiano e cerco di identificarmi tra quei pochi che ancora salvaguardano questi valori. Dimenticavo: "clac staliniana" di fine spettacolo: Sanremo è stato davvero un successo!!! Alessandra A.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog