Cerca

Donne..non a tempo !!

Gent.mo Direttore, Le scrivo perchè altrimenti scoppio !! Sono stufa e disgustata di sentire ancora, dopo gli innumerevoli show delle " vittime " di Arcore, di sentire ancore esseri spregevoli definirsi donne e ritenersi addirittura offesi nel proprio onore ! Mi riferisco nello specifico alla "signora" Angela (non ricordo il cognome) della Green Power, che lunedì sera da Formigli ha ragliato con forza sbandierando tutto il proprio disappunto per le offese ricevute su un palco dal Presidente Berlusconi. Anche ignorando il look che la "signora" ha sfoggiato (pettinata e truccata come se dovesse andare a un ballo in maschera piuttosto che a un incontro di lavoro, come lei stessa ha più volte ripetuto), purtroppo per la "signora" però le immagini mostrano chiaramente e inequivocabilmente come fosse perfettamente a proprio agio, benchè abbia con forza ammesso il contrario, e come avesse dato corda alle battute del Presidente ridendo più volte compiaciuta, voltandosi addirittura per mostrare il lato b alla precisa richiesta del Presidente. Inoltre, scesa dal palco dal quale ha più volte ammiccato alla folla presente, si è addirittura concessa a foto e autografi.... Dopo qualche giorno, e su "spinte" esterne però scoppia il dramma !! La "signora" rinsavisce e si accorge della mortale offesa..personale, della figlia tredicenne piangente per giorni, della mamma anziana, dei vicini... Incredibile miracolo sanno fare i compensi dei giornalisti...donare la dignità e la rispettabilità e ragazzotte che fino a un attimo prima non sapevano di avere !! Basta con la manfrina della donna usata e offesa dal potente Presidente ! Una Donna si accorge immediatamente delle offese che sta ricevendo e sa rimettere l'interlocutore al proprio posto senza compensi o spinte esterne, anche se l'interlocutore fosse un Presidente. Sono disgustata inoltre dalla presunzione della "signora" di voler così difendere la rispettabilità delle donne di tutto l'universo, perchè io so difendermi da sola se serve e non ho certo bisogno che un essere vile come lei si erga a difensore di un onore che proprio lei facendosi ricompensare per poterlo riconoscere ha macchiato. Hanno più dignità le prostitute, che non provano vergogna nell'ammettere di ricevere compensi per prestazioni, mentre lei finge una dignità che palesemente non ha. Non si definisca Donna, perchè altrimenti sono io a pretendere le scuse pubbliche! Grazie, e mi scusi per lo sfogo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog