Cerca

ECCO A CHI ORLANDO E CROCETTA HANNO INTENZIONE DI FORAGGIARE CON I SOLDI PUBBLICI PER IL TRAMITE DEL

EGREGIO DIRETTORE SI SEGNALA QUANTO SEGUE E SI CHIEDE DI APRIRE UNA FINESTRA SU CIO' CHE STA ACCADENDO AL COMUNE DI PALERMO IN MATERIA DI VOTO DI SCAMBIO E DI SPERPERO DI SOLDI PUBBLICI:La Digos a casa di operai Gesip alla ricerca di armi ed esplosivo Gli agenti hanno perquisito le abitazioni di alcuni dipendenti dell'ex municipalizzata: gli inquirenti sospettano che, come avvenne già in occasione delle scorse comunali, ci fosse un piano per realizzare un blitz di protesta ai seggi. Perquisizioni della Digos a casa degli operai della Gesip. Stamattina gli agenti si sono recati al domicilio di alcuni dei dipendenti della società comunale adesso in liquidazione. Come spiegano dalla polizia, "Le indagini sono già state avviate da tempo sulle intemperanze di alcuni soggetti che hanno partecipato alle proteste organizzate dai lavoratori in città, abbiamo anche verificato che venissero rispettate le misure restrittive. Proteste che hanno preso vita per la richiesta di proroga della cassa integrazione e la ricollocazione occupazionale nonostante la società abbia chiuso i battenti. Quello che la Digos cercava erano armi ed esplosivi: gli inquirenti sospettano che, come avvenne già in occasione delle scorse comunali, ci fosse un piano per realizzare un blitz di protesta ai seggi organizzato per le elezioni che si svolgeranno domenica e lunedì prossimi. I dipendenti sotto inchiesta, tutti con precedenti penali per assembramenti non autorizzati e resistenza a pubblici ufficiali, sono stati individuati nelle ultime manifestazioni di protesta per essersi distinti per atti particolarmente violenti. L'indagine è coordinata da pubblico ministero Geri Ferrara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog