Cerca

75%?

Voglio raccontare un piccolo aneddoto personale. Alcuni anni fa ho acccompagnato in vacanza a Merano i miei genitori con la loro auto che ho lasciato loro. Ho preso quindi un treno fino a Milano per poi proseguire in aereo fino a Bari. Un treno perfettamente attrezzato e moderno, con poltrone di velluto nuovissime, aria condizionata, servizio bar ecc.che mi ha favorevolmente impressionato verso i mezzi pubblici che difficilmente uso. Raggiunta la mia famiglia a Gallipoli dove abitualmente passiamo l'estate, dopo alcune settimane ho dovuto fare il percorso inverso. Prendo il treno da Gallipoli per Lecce .... forse la parola treno è un tantino eccessiva, littorina, tram, non so. Tre vagoni con panche di legno, finestrini aperti per far disperdere il calore accumulato dalla sosta al sole, tendine in similpelle sporgenti, che una volta che il treno è partito solazzavano fuori come ali di pipistrelli. Più di un'ora di inferno. Ora, Gallipoli non sarà Merano ma è pur sempre una rinomata località di vacanza. Allora ho fatto una riflessione. Io pago per l'irpef la stessa aliquota di chi vive a Milano, (per l'imu sulle seconde case anche di più)ho servizi che dire peggiori..., se ho un problema sanitario serio è consiliabile che mi trasferisca. Sono senz'altro meno protetto, meno assistito ed i miei figli hanno un futuro lontano da casa. Mi chiedo allora chi paga di più fra me e un mio cugino milanese? Finchè si parla per fini elettorali va bene, ma.......

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog