Cerca

Disastro

Non ho mai votato Berlusconi, ma non ho biasimato mai chi lo ha fatto. Sono un democratico convinto, ho grande rispetto delle regole e delle istituzioni e per questa ragione, fuori dalle stupide ideologie, ho sempre ritenuto giusto che governi chi ha più consensi, in contesti, appunto, democratici. Da 20 anni però mi sforzo di capire il “fenomeno” Berlusconi, non mi piaceva quando veniva eccessivamente attaccato dagli avversari politici, quando si parlava di pericoloso conflitto di interessi, in fondo era una persona simpatica, un brillante imprenditore, un italiano convinto, uno che, addirittura, avrebbe potuto contrastare la Lega - anti-meridionalista e razzista – e le spinte di un nord sempre più egoista e piccolo-borghese. Negli ultimi anni 12 anni, invece, dopo ben 3 governi di Berlusconi e 10 anni di amministrazione statale, il disastro è sotto gli occhi di tutti! Gli italiani sempre più poveri, senza speranza i nostri figli, le nuove generazioni che non hanno più futuro. L'Italia è rimasta ferma, ostaggio dei problemi personali del Premier, delle leggi ad personam e delle pretese di una Lega che ha massacrato il meridione (quindi una buona parte dell'Italia) e ha deluso anche i propri militanti con i difetti tipici di “Roma ladrona”. La politica dei governi del Nord (Berlusconi e Lega) ha fallito miseramente, per risollevarci dai disastri compiuti non basterà un decennio e la gente ha paura. Non capisco come persone di cultura come lei, Direttore, tutto questo non lo comprendano. I miti passano ma le macerie resteranno. A proposito Direttore, ieri sera, nella tribuna politica, non mi è piaciuto affatto!!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog