Cerca

Obama e il suo potere

Signor Direttore, ora l’amministrazione Obama ha formalmente chiesto alla Corte Suprema di dare il via libera alle nozze gay. Le unioni tra persone dello stesso sesso sono già autorizzate in 9 Stati statunitensi su 50, ma non a livello federale. I nove componenti della più alta magistratura statunitense dovranno esaminare tra poco più di un mese il ricorso di una cittadina americana contro il “Defense of Marriage Act” (Doma), la legge del 1996 che definisce il matrimonio come unione tra un uomo e una donna. Secondo la Casa Bianca il testo violerebbe “la garanzia fondamentale dell’uguaglianza” e sarebbe da considerare incostituzionale. Già negli scorsi anni Obama aveva dichiarato più volte di essere a favore dell’abrogazione della legge. Forse il presidente Obama vuole spendere tutto il suo potere nell'ultimo mandato ma sarà ricordato come uno che vuole stravolgere il matrimonio naturale e come un accanito abortista. Ovviamente vuole influenzare anche l'Europa con queste sue posizioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog