Cerca

Informazione libera

Buon giorno Sign. Belpietro Non è mia intenzione criticare o elogiare articoli o parti politiche in questa mia lettera,,, volevo semplicemente farle una domanda generica riguardante la professione di giornalisti in quanto informatori del popolo. Io leggo spesso molte testate giornalistiche da Libero e Unità al sole 24 ore e mi stupisco di quanto l’informazione stia sempre più discostandosi dalla realtà e si stia trasformando in propaganda. Ecco volevo chiederle… per un giornalista non è più intrigante mettere la sua preparazione ed intelligenza al servizio del popolo che della politica? Se io fossi un giornalista sarei molto più interessato a dare chiavi di letture neutre ai lettori ed aiutarli a comprendere oggettivamente ciò che succede attorno a loro; vorrei che la gente potesse avere una base di conoscenza bianca per poi poter sviluppare la propria idea. Ad oggi noi abbiamo l’informazione velata da ideologia più o meno condivisibili, ormai è impossibile farsi un’idea propria ragionata se non si ha la volontà di informarsi. Pensi alla vecchietta che ha votato PDL per una speranza di ricevere 100 euro di IMU. Questo accade perché nessuno si è preso la briga di spiegarle che l’importante non sono le 100 euro oggi ma i miliardi collettivi di euro domani. Non si sente un po’ responsabile di questa crociata alla disinformazione reale? Cordiali Saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog