Cerca

come ho votato decidendo all'ultimo minuto

Egregio Direttore, ho 54 anni e lavoro da quando ne avevo 14, sono un artigiano uno dei tanti che ha visto il lavoro mancare sino a non esserci più, lo stato che continua a pretendere pagamenti di tributi e tasse anche se non lavori e non guadagni, le banche che ti riducono i fidi perché se non movimenti almeno 6 o più volte il valore del fido concesso te lo tolgono, le minacce di redditometri e studi settore che temi anche se sei onesto e chi si può fidare di questo stato di questi politici ( la p minuscola è voluta), ormai siamo al quinto anno di crisi e non ce la fai più nemmeno moralmente, non è difficile capire quegli imprenditori che visto crollare il lavoro di una vita non più in grado di tutelare la propria famiglia e i propri dipendenti, perseguitati da Equitalia e da uno stato a cui non importa nulla del perché uno non paghi, non provano nemmeno a capire se è una ditta in crisi il perché, no sono solo evasori, e si sono tolti la vita. Nella mia vita di porcate politiche ne ho viste tante, ma alla fine il sistema ti permetteva di vivere e bene, ora vedo solo un sistema che crolla e un governo tecnico che ha pensato bene di mettere la gente che lavora i piccoli la gente comune alla canna del gas. Per due mesi ho seguito questi politici per capire quale rea la scelta di voto che avrei fatto, valutando pensando sperando, ma quando ho aperto le tre schede nella cabina elettorale mi è passata davanti la faccia di questi politici sempre quelli sempre peggio, ho votato con una decisa e netta croce sul simbolo del movimento 5 stelle, non so come andrà a finire ma spero che questi fossili della politica spariscano presto poi vedremo, peggio di dove ci hanno portato loro e difficile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog