Cerca

Bersani, il traditore dei Lavoratori di Ravenna

Buon giorno Direttore, Lei lo sa vero quello che ha fatto il Bersani nel 1993/94 a Ravenna contro i Lavoratori di Ravenna nascondendosi, il Bersani, dietro la vile scusa di Tangentopoli vero? Della sua Tangentopoli! Lo sa che il Bersani ha vigliaccamente preso in giro ( preso per il culo: eufemismo) i Lavoratori di Ravenna venendo nel 1993/94 a Ravenna per dar loro delle amichevoli (traditrici) pacche sulle spalle dicendo: "Siam qua noi a difendervi e a proteggervi da quello sfruttatore capitalista del Cuccia Enrico-Parrello Giuseppe-Bondi Enrico-Mediobanca! siamo mica brustoline noi comunisti! Noi siamo persone serie oh!". Infatti! Mentre faceva coraggio, in compagnia dei Sindacati dei Lavoratori, con niente nelle mani ai Lavoratori, il "comunista travestito da democristiano banchiere" si era già "concertato" col Cuccia Enrico-Parrello Giuseppe-Bondi Enrico-Mediobanca per tradire i Lavoratori e farli così sbattere tutti sulla strada della disoccupazione e della disperazione loro e delle loro Famiglie (ci sono stati morti e malattie). Tutta questa nefandezza solo per la conquista del Potere politico e del Potere finanziario usando la scusa della loro stessa Tangentopoli e l'accusa ai Lavoratori di essere dei "mafiosi ed evasori fiscali". Direttore, ohi, queste accuse non son mica noccioline! Lo sa vero Direttore di quanto è traditore e vigliacco il Bersani con i Lavoratori, vero, pur di non fare un torto ai banchieri! Lo sa vero Direttore di quale onestà intellettuale è dotato il Bersani Pierluigi per poter fregare tranquillamente le persone e la gente pecorona? Bello vero? E questo è il candidato ad essere il Presidente del Consiglio. Mica noccioline! Un cordiale saluto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog