Cerca

Il fango di "Libero" contro Angela Bruno

Egr. Direttore, siamo dieci lettrici di "Libero" che non compreranno mai più il suo giornale. Il motivo è l'indegno trattamento che avete riservato a Angela Bruno, "rea" di avere attaccato Silvio Berlusconi dopo il tristemente celebre e squallidissimo episodio in cui un miserabile vecchio bavoso fece grevi e triviali apprezzamenti in pubblico ad una donna, offendendone la dignità tra i lazzi più beceri. Non sazio di questo, "Libero" ha continuato lo squallido "gioco" di quel vecchio nanetto con un titolo di una bassezza e di un'indegnità che si commenta da solo ("viene troppo tardi"). Gettare fango su chi la pensa in modo diverso da voi, non è giornalismo, è sciacallaggio. Siete complici di chi offende la dignità di una donna e di una persona. "Libero" non fa giornalismo ma è solo una macchina di fango. Una delle tante di un sistema che, speriamo, è arrivato alla sua fine. Distinti saluti Francesca Scelsi Eleonora Fabella Cristina Parede Marcella Livorni Enrica Dalti Francesca Libruni Luisa Cerri Elisa Farabito Donatella Enzi Lorenza Poterre Eleonora Gigli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog