Cerca

SANGEMINI: Sputate a questi politicanti.

SANGEMINI: Nell’assemblea sindacale svoltasi Lunedì 4 Marzo i lavoratori confermano nuovamente che a loro il progetto aziendale non piace per niente. Adesso i sindacati definiscono il pensiero dei lavoratori come “un irrigidimento della posizione”. Ma è da chiarire che i lavoratori della SANGEMINI s.p.a. sono da sempre contrari e avevano espresso il loro disappunto, sull’intenzione di imbottigliare Fabia al nord già da tempo, mettendo in moto un processo che aveva costretto la regione Umbria a fare una lettera di diffida nei confronti dell’azienda. Questo è confermato anche dalla piega presa dall’assemblea del 4 Marzo dove i lavoratori infastiditi dalla linea assunta dalla CGIL, hanno espresso tutta la loro rabbia nei confronti del segretario provinciale Michele Raganella e della segretaria regionale Lucia Rossi insultandoli e scacciandoli via, accusati di essere sostenitori del piano aziendale e colpevoli di un progetto di collaborazione proprio per permettere all’azienda di imbottigliare Fabia al nord. Che la CGIL non era più un sindacato a difesa dei lavoratori ma a sostegno dell’azienda, lo si era visto già da tempo. Basta tornare alle ultime elezioni delle RSU scelte dall’azienda insieme alla CGIL dura nei confronti dei diversi possibili candidati. Ma basta pensare anche a tutti i convegni fatti gratuitamente dalla CGIL all’interno del centro congressi di proprietà della SAMGEMINI s.p.a. Sputate in faccia a questi politicanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog