Cerca

CONEGLIANO

EGREGIO DIRETTORE. SI CONTINUA A DISCUTERE DEL NULLA MENTRE L'ITALIA CONTINUA AD AFFONDARE! Assistiamo ancora ad interminabili e noiosi, "dibattiti", solo in apparenza, in realtà, solo una serie di battute ad effetto che nulla fanno capire alle genti se non chi è più bravo a confezionare una frase strappa consensi. questo impedisce una reale discussione sui veri problemi. continuo a sentire che è ora di dare ai cittadini delle risposte su questo o quel problema, di fare qualcosa per risolvere questo o quel problema, di far riavvicinare la gente alla politica, di invogliare la partecipazione dei cittadini alla cosa pubblica, che bisogna spiegare meglio ai cittadini quali programmi si vuole portare avanti. questi sono solo parte di un elenco che ascoltiamo, ormai, da anni, mai un cenno di progetto, che non sia solo aleatorio o astratto, che spieghi nello specifico come ed in che modo giungere alla soluzione di un qualsiasi problema. Pare che la legge elettorale sia il male principe, bisogna cambiarla, questa è fatta tanto male che genera solo ingovernabilità, come cambiarla nessuno lo dice, ( a mio avviso, questo non è un problema affatto, è solo un finto problema su cui polarizzare l'attenzione di tutti distogliendola dai veri problemi), questa legge al pari delle precedenti, è stata presentata come la soluzione migliore, avrebbe reso questo paese governabile, invece oggi sono tutti contro, ovviamente per convenienze di cortile. si dibatte su questo, sul niente, per il semplice fatto che non si vogliono affrontare i reali problemi. Altro punto è la legge sul conflitto di interessi, altro male assoluto per la nostra italia? siamo sicuri che anche questo sia un male, oppure è solo una questione di interessi di parte? quando si parla di conflitto di interessi, si intende solo evitare a berlusconi di fare politica, nulla di più, si tenta di dare giustificazioni, a volte ridicole, che non portano da nessuna parte, sfociando nel solo scopo di eliminare un personaggio scomodo e tutte le sue aziende, senza tener conto di tutte le persone che lavorano in quelle aziende, l'importante è eliminare lui. Quelle aziende, hanno un valore inestimabile, producono utili tali che fanno gola a tanti, e tanti sono interessati ad appropriarsi di queste, pagando il meno possibile, addirittura niente, per raggiungere qusto obiettivo si prova di tutto,( LO VEDIAMO TUTTI I GIORNI), anche questo è un falso problema, questa azienda semmai è una parte della soluzione positiva del problema. BERLUSCONI? E' la definizione per antonomasia del problema. Ma quando mai! berlusconi è il bersaglio preferito contro il quale scagliarsi, per avere la certezza di avere visibilità ed arrivare al potere con il benestare dei tanti che abboccano alla tesi. vedi i tanti, giornalisti, magistrati e personaggi di cui non ne conoscvamo l'esistenza, fino a quando non hanno fatto o detto qualcosa contro berlusconi, pare che la loro vita sia cominciata nello stesso istante in cui hanno messo nel mirino berlusconi, da quel momento prima sono diventati dei personaggi credibili poi addirittura degli eroi NAZIONALI, come tali, posti sul piedistallo ed eletti a difensori della morale ed unici rappresentanti di questo paese, salvo poi scoprire che non era vero, in alcuni casi, addirittura, che sono peggio del male stesso, ( di esempi ne abbiamo e non serve elencarli). Una legge sul conflitto di interessi serve, non solo sulle tv, serve soprattutto, per quei centri di potere reale di cui nessuno vuol parlare e per i motivi che impediscono la formulazione della stessa, è preferibile che le cose restino in questo stato ambiguo, si potrà dare la colpa ad un singolo e continuare ad avere visibilità, potere, e soprattutto, lauti guadagni. Sarebbe ora di smetterla di prendere in giro la gente ed imperniare tutti i discorsi, sul come si voglia risollevare questo paese, con progetti realistici in materia di economia reale. questo è il problema. senza lavoro questo paese non si solleverà, MAI! vogliamo discutere seriamente dei problemi del paese, oppure vogliamo continuare a discutere su come volete arrivare al potere, per il votro mero interesse che nulla porterà a questo nostro paese? ANTONIO, conegliano 06,03,2013

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog