Cerca

discriminazione territoriale: giustizia per tutti

Caro Direttore, i dirigenti del Pdl Campano parlano di “discriminazione territoriale”: in effetti in Campania nel 2003 il condono edilizio non è stato concesso. Altre quattro regioni ( Toscana, Emilia Romagna, Umbria e Friuli Venezia Giulia) all’inizio non hanno concesso il condono, poi quando la consulta ha accettato il ricorso del governo riguardo alla inammissibilità di questo provvedimento, hanno fatto un condono ma per piccoli abusi. Chi perciò ha commesso un abuso edilizio di medie dimensioni che poteva essere condonato, non ha potuto farlo. Tutte le altre regioni d’Italia hanno applicato il condono quasi interamente. E’ stata fatta una evidente disparità di trattamento e sono dieci anni che molte persone vivono nell’incertezza che la loro casa possa venire abbattuta. Ci sono quindi due Italie : la prima ha dato la possibilità ai suoi cittadini di tornare fra i cittadini onesti; la seconda, per lo stesso reato, l’ha impedito. So che il Pdl campano vuole fare riaprire i termini del condono edilizio 2003 ; spero che quando questo avverrà non saranno dimenticati anche i cittadini delle quattro regioni viste prime che si trovano nelle stesse condizioni e per i quali c’è stato una evidente “discriminazione territoriale” La saluto cordialmente Enrico

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog