Cerca

condominio e parlamento una cosa sono ( 2°) !!!

L’Italia è una repubblica democratica in cui la sovranità è del popolo e quindi , in primis , il potere , “sovranità” , di legiferare appartiene ad esso ; Nella repubblica ( res - pubblica) tutto ciò che non è privato appartiene alla collettività è cioè di “proprietà” del popolo . tanto nel condominio locale quanto nella nazione , la volontà , rispettivamente dei condomini (proprietari della cosa privata) e dei cittadini ( proprietari della res-pubblica ) si esprime attraverso l’Assemblea ; Nell’ambito della proprietà privata condominiale , l’assemblea condominiale è monocamerale ; nell’ambito del condominio Nazione l’assemblea “condominiale” (Parlamento ) , perlomeno in Italia , è bicamerale ( Camera dei Deputati e Senato ) ; nel Condominio locale privato i condomini , in modo diretto e mai per rappresentanza ma proporzionalmente alla propria quota di proprietà , si riuniscono formando l’ assemblea dei condomini ; Nel condominio Nazione , considerato che non è possibile riunire in modo diretto milioni di cittadini e ci si deve affidare al metodo rappresentativo , il popolo per amministrare la propria cosa pubblica si riunisce in assemblea definita parlamento ; Entrambe le volontà assembleari vengono realizzate attraverso un organo esecutivo; nel Condominio locale privato abbiamo l’Amministratore nel Condominio Nazione quale organo esecutivo abbiamo il Governo formato da Primo Ministro (“ Amministratore “ ) a capo del Consiglio dei Ministri ; quando Grillo afferma che non gli interessa alcun governo né alcuna maggioranza di governo precostituita evidentemente lo fa con la consapevolezza che l’organo sovrano dove si esprime la volontà del popolo è unicamente il Parlamento e che quindi , una volta approvata , ogni legge può essere messa in esecuzione da qualsiasi amministratore ( Governo) , di qualsiasi colore anche se dimissionario ( governo monti ) ed ha perfettamente ragione in ossequio alla suddetta logica !!!! considerato che nel condominio locale l’amministratore è nominato dall’assemblea nella sua interezza , nel condominio Nazione il Parlamento ( assemblea del condominio Nazione ) , in seduta bicamerale , può nominare l’amministratore ( Primo Ministro –Capo del governo ) il quale a sua volta , “ratione materiae” nomina i vari ministri rispondendone del relativo operato ; L’enorme discrasia nel sistema italiano è costituito dal fatto che l’incarico di governo ( nomina dell’amministratore ) sia appannaggio dal Presidente della Repubblica ; l’amministratore è nominato dall’assemblea ! il Capo del Governo , Primo Ministro “amministratore” , deve essere nominato dal Parlamento , l’assemblea dei proprietari della “ res pubblica “ , i cittadini e non dal Presidente della Repubblica che non rappresenta la proprietà della res pubblica ; in Italia l’esecutivo , che non è espressione della volontà del popolo in quanto non viene eletto da esso ma nominato in modo usurpatorio dal presidente della repubblica , prevarica sul Parlamento unico depositario della volontà del popolo che purtroppo di tanto non si rende conto per cui i partiti si sono potuti appropriare della sua vita e della sua sovranità. Che ci sia urgentissimo bisogno di un governo è fuori di dubbio ma che debba essere Napolitano a nominarlo non è assolutamente democratico !!!! cordiali saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog