Cerca

Chi deve venire dopo Berlusconi

Egregio Direttore, è chiaro che Berlusconi non potrà stare sul palcoscenico politico per molto altro tempo. L'età incide su tutti, s'è visto che anche il Papa ha dato forfait. A questo punto se non si ha il coraggio, bisogna trovarlo per guardare avanti perché la politica italiana non può avere una prospettiva di 2-3 anni, ma deve avere una prospettiva di maggior respiro. Si è visto che l'elettorato "moderato" ha rivotato l'On. Silvio Berlusconi più sulla fiducia personale che sul programma che pur aveva concretezza e vantaggi oggettivi maggiori di quello delle altre compagini. Si veda IMU, riduzione carico fiscale personale e progetti a favore delle Imprese. Tutto questo non basta. Occorre che qualcuno faccia un passo avanti e dia continuità alla fiducia personale perché solo questo può dare respiro e sicurezza per il futuro. Il connubio fra programma e persone è inevitabile, la commistione è nell'ordine delle cose. Solo la speranza del futuro ci dà la forza per andare avanti. Ora arrivo al centro delle mie conclusioni. Saranno dinastiche, però l'elettorato ha bisogno di continuità. Mi spiego e consiglio vivamente l'On. Silvio Berlusconi di mandare avanti su questa linea il figlio che poi si chiama Pier Silvio. Non avrà ancora la grinta del padre, ma avrà tempo di fare la scorza nella vita politica. Qualcuno deve farsi avanti e l'elettorato ha bisogno di un soggetto che lo rappresenti e lo porti nel cuore con fiducia e con affetto. Bisogna mettere in conto degli attacchi personali, ma oggi in Italia le cose vanno così. A quest'ultimo bisogna affiancare un altro soggetto che abbia altrettanta passione politica e che sparigli le carte del gioco facendo il mediatore fra le diverse anime italiane. Credo di aver riconosciuto il candidato migliore a ricoprire questo incarico nel Sig. Magdi Cristiano Allam. Non bisogna lasciarsi sfuggire l'occasione di usare questo jolly che mi pare, ami l'Italia più di tanti Italiani autoctoni. Lancio queste idee, spero che siano prese in considerazione da chi di dovere perché possano essere la carta che fa la differenza alle prossime elezioni politiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog