Cerca

BERSANI SA' QUALI SONO LE VERE PRIORITA'?

Spett.le Direttore, Il responso delle urne mette a nudo l'incapacità della politica ad un dialogo e ad un confronto senza pregiudizio nel quale si vada al merito delle questioni, eppure questa situazione rappresenta una piccola rivincita del popolo sulla casta, per una volta sono gli italiani (eterni precari), grazie ad una legge elettorale imperfetta, a rendere precario il governo. Il nuovo Premier, chiunque esso sia, navigherà a vista e sarà obbligato a ricercarsi una maggioranza diversa su ogni punto, saranno quindi i singoli punti l'ossatura del nuovo governo. Se questi dovessero essere i famigerati otto punti di Bersani vorrà dire che neppure questa volta sarà quella buona per uscire dalla crisi economica. Il programma di Bersani anziché mettere in primo piano famiglie ed imprese dà largo spazio ai soliti slogan del centro sinistra antiberlusconiano ( immigrazione, coppie di fatto e ancora il conflitto d’interesse), mentre in materia economico-fiscale, quel voler considerare a prescindere tutti gli italiani quali evasori fiscali da perseguire e perseguitare con forme repressive e oppressive non produrrà altro che un effetto disincentivante per i cittadini a spendere. Bersani terrà ben lontana la ripresa! E’ questo il senso di responsabilità? Crede forse Bersani che siano queste le priorità che servono agli italiani? Cordialmente, Loris Dall’Acqua Poggio Berni (Rimini)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog