Cerca

emergenza democratica

Caro Direttore, Le scrivo perchè quanto accaduto a Milano questa mattina ha del paradossale. Sono un elettore moderato, non sono iscritto a nessun partito politico e non sono un moralista incallito, ne un fanatico. Sono un cittadino che si chiede "ma in che paese vivo?". Il presidente Berlusconi è stato condannato a un anno di reclusione per aver favorito la pubblicazione di intercettazioni coperte da segreto istruttorio. Una sola parola indencente ...... Io Silvio non lo conosco, so che è un uomo con tanti pregi e forse tanti difetti come tutti noi, quello che so che in questi anni su tutti quotidiani (in primis il fatto quotidiano e repubblica) ho visto spiattellate un migliaio di intercettazioni coperte da segreto istruttorio delle più svariate indagini: Fazio, Ruby, il sistema CL, Zambetti e mille altre, ma non ho visto nessuno per questo condannato. I magistrati tutelati dalla costituzione e pagati da noi cittadini per garantire il rispetto dei diritti individuali e collettivi dovrebbero avere come prima luce ispiratrice l'art.3 della costituzione "tutti sono uguali davanti alla legge", invece per abbattere un "pericolo democratico", come lo definisco loro, sono disposti a tutti, anche a calpestare l'etica professionale e noi cittadini che crediamo che i giudici ci tutelino. Se Berlusconi è mafioso, corrotto o un pericolo bandito, i giudici lo processino per tali reati e lo condannino, ma non utilizzino due pesi e due misure condannandolo per un reato che in italia è perpetrato dal 90% dei giornalisti. Devo credere forse che esiste una magistratura di sinistra che cerca di far fuori un avversario politico per via giudiziaria? Fino ad oggi non lo credevo e pensavo che il PdL straparlava pur di difendere il suo leader. Ma dopo la sentenza di stamane non ho più dubbi, l'emergenza democratica in Italia esiste eccome e questa giustizia va riformata, affinchè si possa guardare al terzo potere dello Stato con fiducia e speranza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog