Cerca

La grande intelligenza dei berluscoidi

Egr. Direttore, io sono un uomo di destra, ho sempre avuto convinzioni di destra e voterò sempre a destra (o non voterò, come nelle ultime elezioni). Vorrei una destra degna della cultura di destra e quindi non ne posso più di vedere il centrodestra prostituito nel fenomeno più squallido, corrotto e degradante che si possa immaginare: il berlusconismo. Una domanda: ma lei crede davvero che la sinistra stia preparando il "delitto perfetto" o scrive cose simili per far contento il suo patron? Seconda domanda: come si può sostenere, con dignità e intelligenza minima, che i medici del tribunale siano "nazisti"? Una constatazione: gli elettori di Berlusconi sono molto intelligenti, tanto intelligenti che credono sia vera la storia della grave malattia del loro idolo come credevano fosse vera (e praticabile) la restituzione dell'IMU, così come credono che sia vero che l'uomo che abbiamo visto tutti leccare le mani a Gheddafi, sia immune dalla corruzione e sia solo una povera vittima della magistratura. I berluscoidi sono intelligenti perché credono che tutto sia vero e infatti è vero, come sono veri i capelli di Berlusconi, come è vera la sua faccia, come è vero che il mafioso Mangano era un "galantuomo". Distinti saluti Emanuele Scelsi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog