Cerca

Le strane dichiarazioni dell'attore Stefano Accorsi sul Prof. Mortadella

Sono rimasto stupito da alcune recenti dichiarazioni dell'attore Stefano Accorsi sul prof. Mortadella (la p minuscola è voluta). Il sig. Accorsi avrebbe dichiarato che il prof. Mortadella come capo del governo era un "uomo di una moralità d'altri tempi". Non so a quali "altri tempi" si riferisse il sig. Accorsi. Dubito che si tratti del periodo intercorso tra gli anni '80 e '90, in cui il prof. Mortadella era presidente dell'IRI, ossia il carrozzone italiano dove c'era la maggior concentrazione di malaffare ed intrallazzi della prima repubblica. In particolare, non credo si tratti del 1993, anno in cui il prof. Mortadella venne esplicitamente minacciato di finire in galera da quello stesso Di Pietro che, neppure tre anni dopo, sarebbe stato ministro del suo governo. Eppure il sig. Accorsi è tra i protagonisti di 1992, una fiction su Tangentopoli che andrà in onda l'anno prossimo. Strano, e poco professionale che non conosca i fatti che ho citato. Infatti si spera che un attore che faccia una fiction su uncerto periodo storico, vada ad informarsi sui fatti che in tale peiodo storico realmente avvennero. A meno che la fiction 1992 non sia il solito squallido tentativo di far cadere le colpe di tangentopoli dalla stessa solita parte, salvando ancora una volta i Berlinguer boys ed i loro scagnozzi, come la Bindi e lo stesso Prodi, che, a sentire Geronimo, Gasparri e Cossiga, c'erano invece dentro sino al collo...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog