Cerca

the day after

Provo ad immaginare cosa sarà di questo paese tra qualche mese accadendo i seguenti fatti: il PDL sarà orfano di padre ma potrà fregiarsi di avere un nuovo eroe martire per la libertà, in galera come Mandela o Tortora, ma che dopo elezioni europee, le uniche con un parlamento che garantisca l’ immunità giudiziaria, potrà tornare per volontà popolare alla guida delle sue truppe e di parte consistente degli elettori. Il PD, quello di Bersani, postcomunista di fede gramsciana, che si prefiggeva di eliminare fisicamente l’avversario politico con tutti i suoi mezzi e le sue armate, si ritrova sconquassato all’interno dall’emergente Renzi, progressista alla Tony Blear e trasversalmente simpatico agli elettori italiani, tanto da vantarsi di trascinare con sé mezza popolazione; e falcidiato all’esterno dal Movimento 5 Stelle di Grillo, che ha il solo obiettivo di alimentare la classifica del consenso proporzionalmente alle teste che riuscirà a far rotolare giù dal parlamento. Allora immagino una campagna elettorale come una gara di camper. Ma ci sarà ben poco da promettere, le teste saran rotolate, i soldi pubblici saran finiti, anche quelli per pagare i debiti e gli stipendi. Il primo che inventa il baratto vince.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog