Cerca

Casaleggio: intuizione brillante, sistema sbagliato

Spettabile Redazione, i cittadini italiani stanno dimostrando all' Italia (e tra poco al mondo), la potenzialità di internet quale strumento capace di realizzare cambiamenti radicali della società. Ruolo particolare di questo cambiamento è il cittadino e in particolar l'enorme contributo che esso può dare con la sua diretta partecipazione alla risoluzione dei problemi principali che sta attraversando la nostra civiltà. Gianroberto Casaleggio per primo ha intuito la capacità di internet quale strumento per attuare gli istituti di democrazia diretta all'interno di un partito/movimento e dopo questa intuizione ha costituito un movimento sulla falsariga di quello della sua azienda, applicando comportamenti e procedure su modello delle grandi aziende americane, concentrandosi in particolar modo sui comportamenti dell'essere umano e sfruttandone al miglior modo le sue capacità( fatti riportati già da numerosi giornalisti). E' fondamentale distuinguere l'intuizione che Casaleggio ha avuto riguardo il rapporto internet/democrazia diretta da quello che successivamente è stato organizzato assiema Beppe Grillo. Il movimento 5 stelle si presenta falsamente come un partito di tutti, né di destra né di sinistra, dove sono i cittadini a partecipare: niente di più falso, il partito/movimento è costituito con dei forti ideali di sinistra, talvolta i più estremi e i più cinici, e questi (gli iscritti e non i cittadini) si propongono di cambiare la radicalmente la società con metodologie poco ortodosse e senza un reale chiaro percorso, con leggi probabilmente filtrate e redatte da chissà chi. Il futuro della società sarà per nesso logico, destinato ad inserire gradualmente gli istituti di democrazia diretta all'interno della società in quanto l'interesse che ha una singola persona per raggiungere uno scopo o la risoluzione di un problema è di gran lunga maggiore da uno che ne ha la rappresentanza o la delega, piaccia o meno. I partiti/movimenti attuali o quelli che in futuro verranno a costituirsi devono necessariamente inserire nella loro struttura interna alcuni istituti di democrazia diretta riconoscendone l'importanza e la forza che è presente dientro ogni cittadino,( una forza enorme), modificando le competenze interne ed eliminando lo stereotipodella rappresentanza completa. Il rinnovo dei partiti non deve limitarsi al tema - rimborsi elettorali sì o rimborsi elettorali no -, queste decisioni possono solo rallentarne il declino.... i partiti che non cambieranno e rimarranno costituiti con la stessa struttura saranno destinati a morire lentamente lasciando, nel nostro caso, spazio a persone che non hanno le capacità per attuare un importante cambiamento, un cambiamento che avverrà probabilmente in molti anni. Bravo Casaleggio che hai capito le potenzialità di internet ma questo non ti da il diritto di dettarne le regole!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog