Cerca

Il M5S si spacca.

Che il M5S non sarebbe durato molto lo pensavano in tanti, ma nessuno s’immaginava una fine così veloce. Io in realtà ero certa che alla prima occasione i grillini avrebbero dato il meglio di sé. Ora però attendo le dimissioni di Grillo. E, sì, perché fu proprio il leader del M5S ad affermare che, nel caso in cui uno dei suoi avesse votato a favore della sinistra o di Bersani, si sarebbe allontanato dalla politica. Parole di circostanza che lasciano il tempo che trovano, perché in Italia ci fu solo uno che si dimise per il bene del suo paese e questo fu Silvio Berlusconi ma, di persone come lui, non ne vedremo mai più in politica. Non c’è molto da dire. Alla prima seduta parlamentare il M5S ha dimostrato di non essere compatto, smentendo quello che da mesi andava predicando per le piazze. E’ proprio così: i grillini dicevano che i politici sono tutti uguali ma oggi anche loro stanno dimostrando di essere disposti a qualsiasi inciucio pur di non perdere la sedia. Si può dire che il fenomeno Grillo sia già al suo declino; questo a riprova che forse per fare politica ci vuole più sostanza che urla. Mi spiace solo per quegli italiani che sostenendo il M5S si sono fatti infinocchiare!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog