Cerca

RICOMPRIAMOCI IL DEBITO PUBBLICO E ATTUIAMO LO STATOMETRO

Se non impariamo a nuotare affoghiamo. Non attendiamo più che siano solo i politici a programmare il nostro futuro , costruiamolo noi (cittadini) adesso. Il nostro debito pubblico é "mostruoso". Ci vorranno enormi sacrifici per non lasciare ai nostri figli un paese devastato e invivibile. Costerà caro ma ricompriamoci il nostro debito pubblico. Non lasciamo che altri guadagnino sulla nostra pelle percependo gli utili sui nostri debiti. PERO' PONIAMO UNA CONDIZIONE , LO STATOMETRO . COSI'COME SI E' FATTO IL REDDITOMETRO ORA ISTITUIAMO LO STATOMETRO. Uno strumento di controllo semplice ma efficace che spiego sommariamente a grandi linee. Ogni organismo o ente pubblico ( o ad essi assimilabile ) deve sottostare al controllo di un programma , che fisserà i limiti di spesa possibili ed il suo conseguente controllo. In questo programma tutti gli enti dovranno inserire numerando progressivamente per ogni anno i costi delle spese programmate o proposte. Prima di qualsiasi delibera lo Statometro indicherà se sono sostenibili o no, di conseguenza se accettati o respinti. E' chiaro che per ogni ente deve essere fissato un intervallo di costi su scala parametrica ponderata su media nazionale. Phil

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog