Cerca

Travaglio vergognoso

Egregio dott. Belpietro, sono un ex-stimatore del suo antagonista Sig. Travaglio. Le vorrei segnalare che sul sito del Fatto Quotidiano nel blog di Travaglio stanno cancellando centinaia di messaggi ritenuti scomodi come il mio che le riporto di seguito. Mi auguro che voglia dare il giusto risalto alla incongruenza di chi si permette di mettere in atto una tale censura mediatica, visto che non vedo come possa essere ritenuto in contrasto con le norme del blog. Da notare che l'ho postato alle 22.00 di ierisera e stamattina alle 7.30 era ancora li' e aveva ricevuto 80 "likes". Alle 9 di stamattina non era piu' presente. - - - - QUOTE - - - - - Caro Travaglio, “La regola base della democrazia e’ che si decide a maggioranza e chi perde si adegua o esce” …..certo… Sacrosanto…. D’altro canto e’ per questo che esiste un Parlamento…. Dove ognuno vota senza vincolo di mandato e in accordo alla propria coscienza, in accordo all’articolo 67 della Costituzione. I deputati/Senatori del M5* hanno poi un’altra “sorgente del diritto movimentista” ad interpretare la norma contenuta nel “Codice di Comportamento”: il comunicato politico 45 che recita: “Ogni eletto risponderà al Programma del M5S e alla propria coscienza, non a organi direttivi di qualunque tipo” e che “La libertà di ogni candidato di potersi esprimere liberamente in Parlamento senza chiedere il permesso a nessun capo bastone sarà la sua vera forza” Se davvero fosse vero, come sostiene Lei oggi, che il vincolo di avere “Votazioni in aula decise a maggioranza dei parlamentari del M5S” significa che tutti I Parlamentari devono allineare il proprio voto a quello del gruppo Parlamentare oppure dimettersi, allora questo sarebbe in contrasto con la Costituzione e con il comunicato 45. Inoltre renderebbe completamente inutile la presenza di 630 deputati. Ne basterebbero 4 con il peso derivante dalla ripartizione proporzionale dei voti ricevuti. Infine, scusi, ma chi decide quali sono le “poche questioni che interpellano la coscienza individuale” sulle quali si avrebbe via libera? Grillo?! Ho sempre apprezzato la sua lucidita’ e linearita’ delle Sue argomentazioni nell’ambito delle nostre leggi e della Costituzione Italiana. Oggi sono profondamente deluso. Perche' sta facendo questo? Perche' non fa cio' che le riesce meglio: criticare costruttivamente per aiutare il dibattito nell'ambito del Movimento 5 stelle piuttosto che prendere le difese di una posizione indifendibile in un contesto costituzionale? - - - - UNQUOTE - - - - - - Cordiali Saluti Giorgio Danieli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog