Cerca

Partite IVA sfruttate legalmente

Caro Direttore, ho letto che alcune agenzie di stampa dichiarano che le partite IVA in Italia aumentano, quasi fosse una buona cosa. E' una truffa. Sono padre di tre figli, di cui due "partite IVA". In realtà sono stati costretti ad aprire partita IVA per poter lavorare come "dipendenti fasulli" (fatturano ad un unico datore di lavoro), con molti meno diritti dei "dipendenti reali". In pratica sono lavoratori precari, senza ferie e senza contributi, pagati poco e minacciati in continuazione con frasi del tipo "se non ti va bene così, ne trovo un altro subito". Mi sembra che siamo tornati nell'ottocento, quando ancora non esistevano i sindacati ed i padroni, appunto, spadroneggiavano. Io li incito ad unirsi in associazione, per far valere la forza del numero, ma è molto difficile. Io ho quasi settant'anni e trovo tutto questo molto triste. La prego di non firmare questa lettera, se pubblicata, perché sono sicuro che i miei figli ne potrebbero avere un danno. Cordiali saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog