Cerca

Risposta allo - Lo squallido attacco di Travaglio al Presidente Grasso20 marzo 2013 | Giorgio Alban

Dalle cronache si legge che il giorno in cui il giudice Falcone, la moglie e la scorta vennero vilmente trucidati, nel viaggio da Roma a Palermo doveva esserci anche il giudice parlamentare Ayala, che stranamente quel giorno non tornò a Palermo, restò stranamente Roma; in questi giorni ho appreso che il giorno della strage anche il magistrato Grasso doveva tornare con Dr. Falcone da Roma a Palermo, ma per un caso il giorno della strage il presidente Grasso restò a Roma. Senza voler addossare colpe ai "due scampati alla strage", ma nel gergo mafioso quando una persona è condannata a "MORTE" viene generalmente isolata da tutti, spesso amici, conoscenti ed in estrema ratio anche da alcuni parenti, perché la condanna è sconosciuta solo al condannato/i. Che tra il Dr. Falcone ed Ayala ci fossero stati degli attriti era noto a tutti (prestito di 500 milioni che Ayala aveva ricevuto in mutuo o prestito da una banca in odor di mafia). Falcone è diventato il responsabile antimafia nazionale. Il presidente Grasso da presidente del Senato ha detto che la mafia è infiltrata nelle attività romane ed oltre, con l’antimafia non l’aveva capito? La mafia è entrata nelle attività produttive prima degli anni novanta, cito solo un caso l’industria Allieri. Prodi è un pessimo in tutti i sensi, basta vedere i sui gestacci pubblici: I gesti eloquenti di Prodi dopo averla m………agli italiani. Questo "signore" vuole fare il presidente della repubblica????? Aprite il sito internet sotto riportato e vi renderete conto cosa pensa degli italiani e con quali gesti ignobili li addita il Prodi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog