Cerca

A questo punto meglio la dittatura

Gentile direttore, la mia impressione è che laggiù a Roma stiano combinando i soliti casini. La situazione è fuori controllo con i comunisti che occupano tutto l'occupabile - comprese le toilettes - e il partito di Grillo che senza un candidato premier e senza un programma che possa essere definito tale pretende di sbattere i pugni sul tavolo e arraffare tutto il piatto. Il cavaliere, che non ha evidentemente capito chi sia Bersani, insiste con il governo di unità nazionale che non uno solo dei suoi elettori sarebbe disposto a digerire. Siamo punto e a capo. Tutto da rifare. Nel Pdl non abbiamo ancora capito che contro i comunisti si sparano cannonate e basta. A questo punto meglio una dittatura, c'è meno confusione. Cordiali saluti Giorgio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog