Cerca

onore ai marò

Caro Belpietro, a botta calda voglio esprimerle tutta la mia indignazione per l'ennesimo disastro compiuto dal Senatore a vita Monti e dal suo scellerato governicchio.Tutta la questione dei marò è stata affrontata da dilettanti fin dall'inizio.Da un ministro degli Esteri,Terzi,del quale ricorderemo il gradevole aspetto e le sue aristocratiche maniere.Nulla più.Un gran pasticcio internazionale che,se ce n'era bisogno,ci sminuisce e avvilisce ancora di più sulla scena internazionale.Alcune considerazioni di senso comune: -perchè a fronte delle minacce indiane non si è provveduto immediatamente a trattare con egual misura l'ambasciatore indiano? -perchè Terzi non ha richiamato il nostro ambasciatore per consultazioni PRIMA di annunciare il trattenimento dei marò? -perchè non si è lasciato scadere il 22 marzo prima di annunciare il non ritorno dei marò? -perchè l'Italia ha platealmente annunciato il non ritorno dei marò in India senza averne previsto e ben valutato le conseguenze? Infine e SOPRATTUTTO:perché l'Italia non riesce mai a tenere il punto? Mi chiedo cosa sarebbe successo se i marò fossero stati americani o israeliani. Un saluto a lei,Direttore,e un abbraccio forte ai nostri marò, che speriamo di rivedere un giorno,altri servitori della Patria che rimangono cornuti e mazziati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog