Cerca

Piazze di una volta e...di oggi .

Quando nessuno ,o quasi, di noi che oggi viviamo in questa nostra Italia semi disastrata esistevamo,c'era "uno" negli anni venti del secolo scorso che andava pontificando per le piazze d'Italia ,vaticinando sventure o fortune a quanti allora (nostri bisnonni, nonni,padri e parenti vari ) si leccavano le ferite conseguenza di una guerra sanguinosa. Questo "uno" in seguito ,la Storia documenta,apportò al nostro Paese tante sventure e quasi nessuna fortuna,ma milioni di Italiani di allora lo applaudivano da ogni piazza stracolma. A Roma,giorni fa,si è ripetuta la scena di migliaia di persone plaudenti "un altro" che pontificava da un palco. Possibile che debba esserci in Italia sempre "qualcuno" che debba vaticinare il nostro futuro dall'alto di un palco eretto in una pubblica piazza cercando di convincerci ?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog