Cerca

Non ce lo possiamo permettere

Signore e Signori, se la priorità è davvero l’Euro, tutto quello che sta succedendo non ce lo possiamo permettere. Non possiamo permetterci la democrazia, le elezioni ed i partiti. Non possiamo permetterci di assistere al balletto degli incarichi e della formazione del nuovo governo, agli ammiccamenti, ai rifiuti e agli inciuci. Non possiamo permetterci di accettare la presenza in tv di gente come Carfagna, Ravetto, Gelmini, Biancofiore, Comi, e far finta di ascoltarle come persone serie. Non possiamo permetterci la sterile vanità di programmi come Ballarò, Quinta Colonna e altri. Non possiamo permetterci Boldrini presidente della Camera, non possiamo permetterci le ideologie. Come nei regimi totalitari, l’individuo e le idee si annullano e si persegue solo il bene, o il minor male, comune. Non possiamo più permetterci la politica all’ italiana. A meno che non si decida di uscire dall’ Euro e di recuperare la nostra sovranità. Soffriremmo all’ inizio, ma poi la forza delle esportazioni rilancerebbe tutta l’economia e l’occupazione, con tanti saluti ai tedeschi, all’ Europa e alla loro burocrazia dittatoriale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog