Cerca

Il Fallimento di Silvio Berlusconi non si dimentica 

Le pressioni su Bersani affinchè si convinca ad aprire al PDL sono inaccettabili. Non si capisce perchè si chieda di tradire il responso delle urne. Oltre due terzi dei votanti hanno dato un segnale inequivocabile di rigetto di questo centro-destra; sarebbero anche di più se considerassimo gli aventi diritto al voto. Il PdL di Silvio Berlusconi si è dimostrato manifestamente incapace di avviare riforme efficaci, promuovere incisive politiche industriali, ridurre la pressione fiscale, semplificare le procedure amministrative, lanciare un programma di liberalizzazioni . Diversamente si è soprattutto concentrato sugli sprechi di denaro pubblico e la protezione degli interessi di Silvio Berlusconi. Il Paese deve essere salvato ma non è verosimile che ciò accada alleandosi con gli incapaci che lo hanno trascinato nel baratro e gettato addosso il dscredito internazionale. Infine non si trascuri che il ripristino della legalitá è una pre-condizione essenziale per il rilancio del Paese. Anche su questo fronte il PDL non è interlocutore credibile, considerate le posizioni assunte durante la recente e fallimentare esperienza della pessima legge anti-corruzione di fine 2012. Se non sarà possibile un governo Bersani, ci sará il tempo per approvare una nuova legge elettorale con norme molto rigorose su incandidabilità e ineleggibilità,  una legge anti-corruzione efficace e forse una normativa sul conflitto d'interessi degna di questo nome. Luigi Facchini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog