Cerca

ANCHE I SAGGI SBAGLIANO

Non sempre le persone sagge, o ritenute tali, riescono a trarre profitto dalla loro saggezza evitando di cadere in madornali errori in virtu' dei quali, se ci troviamo in questa tristissima situazione, la responsabilità va principalmente attribuita al Presidente della Repubblica che, con scelte incoerenti, purtroppo retaggio di un vecchio stereotipato grigiore politico frutto del solito accondiscendente linguaggio politichese, vuole ad ogni costo trovare soluzioni non tenendo conto della realtà di fatti concreti. Più volte, ai principali organi di stampa, ho indirizzato mie riflessioni in merito dicendo che, pur avendone facoltà, quello di assegnare a Monti la responsabilità della formazione di un Governo Tecnico, e' stato unicamente un democratico ma non indolore "Colpo di Stato" che ha permesso di prolungare e peggiorare il declino del nostro Paese sino alle soglie del baratro. Con la favola dello spread si è permesso al signor Monti, nume tutelare del potere finanziario, di creare una situazione peggiore di quanto già non fosse in atto, togliendo agli italiani il diritto costituzionale di andare al voto eleggendo i propri rappresentanti. Se si fosse andati alle urne, invece di imporre una soluzione di ripiego che ineluttabilmente è risultata fallimentare e pesantemente onerosa per tutti, sia dal punto di vista economico che di immagine per l'Italia (vedi anche e non solo situazione Maro' e dimissioni Ministro) sicuramente il PD, anche se guidato dallo sprovveduto Bersani, a quel tempo avrebbe indubbiamente vinto le elezioni. Invece la scelta "Saggia" di voler rimandare le elezioni, cosa che probabilmente si verificherà ancora, ha solo contribuito ad esacerbare gli animi rafforzando il M5S consentendo inoltre, grazie alla disastrosa campagna elettorale condotta dal Segretario P.D. , di favorire il ritorno in auge del Cavaliere aiutandolo anche nel "tirargli la corsa" alla campagna elettorale del P.D.L. Ecco allora che diventa ininfluente, ingiusto e fuori luogo dire, come più volte affermato anche in trasmissioni televisive di questa sera e non solo, che: << la saggezza del Presidente troverà sicuramente una soluzione>> . Avere rispetto sempre per la più alta carica dello Stato, almeno per ciò che istituzionalmente rappresenta ma, voler sempre accondiscendere mancando di essere doverosamente critici sul suo operato, lo ritengo sbagliato, ossequente, riverente, cerimonioso, sottomesso ed ipocrita Ecco il motivo dell'oggetto della presente: "Anche i saggi possono sbagliare" . Auguriamoci vivamente, visto i precedenti, che la tanto osannata "Saggezza" oggi non commetta ulteriori sbagli nel voler continuare a perseguire strade disconnesse dove inevitabilmente precipiteremo nelle enormi buche causate da un fallimentare sistema politico che farà registrare un ulteriore insuccesso. Cordiali saluti nella speranza che, diversamente dal consueto, qualcuno abbia la cortesia di leggere. Gianni

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog