Cerca

Natale - Pasqua - Epifania

NATALE – PASQUA – EPIFANIA Se qualcuno un giorno mi avesse detto che i Re Magi arrivavano a Pasqua e non a Natale, mai gli avrei creduto ma oramai non possiamo e non dobbiamo più meravigliarci di niente anche vedere il famoso ciuccio che vola. I Magi portavano doni al Banbino Gesù, i nostri dieci Magi dovrebbero invece, per incarico ricevuto dal Capo dello Stato, traghettare il nostro paese in acque più tranquille. Il condizionale è d’obbligo perché tutto mi sembra ridicolo. Sembra stare in un film ma non di cappa e spada, non di amori a lieto fine, ne tanto meno di stile western ma in un film inedito dei fratelli Marx veri maestri del comico ma in veste moderna e ai limiti del burlesque. Il periodo pasquale appena trascorso si è incentrrato, non nella resurezione di nostro Signore ma nell’aver meglio valorizzato la figura di Ponzio Pilato che ne è lavato le mani. Altro che barzellette di Pierino. Secondo me la cosa pubblica non andava gestita così. Tu Capo dello Stato hai affidato l’incarico per tentare di formare il governo al primo partito uscito fuori dalle urne, benissimo ma quando il loro segretario Bersani è ritornato al Quirinale dopo aver fatto un buco nell’acqua, bisognava che l’incarico fosse affidato al secondo partico venuto fuori dalle urne che poi, cosa strana, ha avuto solo una manciata di consensi in meno rispetto al primo. Gentile Presidente sono fermo assertore che quando il mare è calmo sono tutti bravi a gestire la rotta della nave ma la valenza, come dicevano gli antichi guerrieri romani, si vedeva all’arma corta, con il gladio, una spada di circa 40 centimetri che consentiva ai contendenti di mettere in evidenza tutte le loro capacità. Haime! E’ solo un ricordo di un impero che non esiste più. Lì, 02,marzo 2013.=

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog