Cerca

Generazioni a confronto o semplici pregiudizi?

Sono una ragazza quindicenne,rimasta profondamente colpita dall’articolo pubblicato sul vostro giornale della sing. Lucarelli. Sentendomi tirata in causa, chiedo la possibilità di rivendicare i miei coetanei,in questo piccolo spazio.Essendo questa una lettera rivolta al direttore,gli farei se permesso una domanda,ma alla fine. Prima ci terrei a precisare e analizzare alcuni punti. Non voglio dilungarmi troppo nei commenti all’articolo della signorina Lucarelli,ma mi serve per completare questa lettera. Riassumendo il suo articolo e suoi commenti,sembra però che una persona debba ascoltare cantanti la quale bellezza sia riconoscibile da tutti, costoro inoltre,secondo Lei,dovrebbero avere una certa età..Risparmiamoci i suoi commenti poco graditi sulle star singolarmente, a questo proposito direi solo che i media mostrano solo quello che voglion mostrare, e Harry E. Styles,non è il leader della band. In ogni caso,nel suo articolo ci vien chiesto rispetto, ma quale esempio potremmo avere noi? Anche perché la già citata signorina,non ha fatto altro per tutta la durata dell’articolo a diffamare cantanti senza risparmiare insulti a loro,e alle loro fan. Vedo fondamentale la libertà di ciascun individuo di ascoltare la musica che più gli garbi, anche perché dei cantanti non deve piacere l’aspetto fisico,ma la voce. Se una ragazza ‘idolatra’ qualcuno,non è per il fisico,ma per le emozioni che il suo idolo le fa provare con la sua voce. Com’è noto,da sempre –magari oggi anche eccessivamente e soprattutto in alcuni fandom- ci sono persone, richiamando la descrizione fornita dalla Lucarelli, chiamate ‘bimbeminkia’..ma vedo abbastanza eccessivo dare questo nomignolo a tutta una generazione. Anche perché non tutte le persone sono uguali. Mi sento tirata in causa soprattutto da Directioner, in quanto a causa di un piccolo gruppo, ci è stato affibbiato il soprannome,oltre che di bimbeminkia,anche di bulle -sì,bulle ..anche se non viene mai detto al telegiornale quando una directioners viene picchiata o criticata per i propri gusti-.. Cosa assolutamente falsa..ma d’altronde,anche in questo caso i media rivoltano situazioni e mostrano ciò che più gli garba. Siamo solo semplici ragazze,con un amore comune per dei cantanti,alle quali piace la loro musica,le loro voci,e i loro caratteri. Ne approfitterei per dire che i nostri idoli,ci hanno insegnato profondi valori,e non solo quello che mostrano le telecamere. E devo ammettere,che quando ci vengono toccati i nostri idoli siamo molto protettive,alcune volte alcune di noi forse anche troppo eccessivamente,e poco garbatamente. Ho però serie difficoltà a capire perché ultimamente siano così tanto presi di mira cantanti come Justin Bieber,Marco Carta e l’omonimo Marco Mengoni oltre che i già citati One Direction. Sono persone normali,persone umane; perché tanti insulti gratuiti? Hanno realizzato il loro sogno di cantare, e per quanto riguarda Justin Bieber e i One Direction anche con moltissimi fan al seguito. Se non vi piacciono come cantanti,allora lasciateli perdere e non insultate, e, richiamando una parola fondamentale, portate rispetto. Non credo ci sia niente di sbagliato nella mia generazione,o nei nostri gusti musicale..anche gli adulti di oggi hanno avuto la nostra età,e forse alcuni di loro avranno fatto le nostre stesse cose. Forse altri ancora crescendo si sono dimenticati i valori che li animavano da giovani,o se non ne avevano avuti,che abbino una piccola lezione d’umiltà. Siamo ragazzi,ragazze,che vogliono essere lasciati ‘in pace’, che non vogliono sentirsi criticati per la propria musica. Ringraziando per lo spazio concessomi, volgo l’ultima mia domanda al Direttore. Le sembrano assurde queste richieste? Le sembra forse sbagliato quello che ho scritto, o impossibile? È corretta la nostra società? Un giorno,sarà possibile avere una reale libertà di ascolto,senza ripercussioni? Grazie ancora, le auguro buona giornata sperando che legga la mia lettera,e le dia un minimo di attenzione,in quanto abbia tentato di portare alla luce problemi reali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog