Cerca

Renzi è una minaccia

Esimio direttore, il suo quotidiano ci ha proposto come domanda se Renzi sia una minaccia per Berlusconi.Oltre il 60%, sino al momento che scrivo, ha risposto di si. Sono uno tra questi, ma vorrei esprimere con più precisione il mio giudizio. Ho sempre votato e difeso Berlusconi, ma l'ho iniziato a contestare quando fece votare i suoi, condizionato da Bossi, contro l'abolizione delle province. Questa abolizione era nel suo programma elettorale e in quel momento mi sentii tradito. Da quel momento Berlusconi, per rimanere a galla, incominciò a comportarsi come un politico della prima repubblica e ciò mi diede molto fastidio. Quando furono fatte le primarie del Pd, andai a votare per Renzi, poichè le sue idee moderne,innovative e moderate,mi ricordavano il primo Berlusconi.La sconfitta di Renzi, voluta dai mammut del partito e dalla sua affermazione sui nominativi da rottamare, mi indusse a votare, per protesta, per Grillo.Se Renzi dovesse essere il candidato premier del Pd o di altro partito, sarò ben lieto di votarlo. Lo ritengo una persona corretta e, in una intervista, ad una domanda su Berlusconi, ha dato una risposta degna di una persona che ragiona con la testa e con obiettività. Alla domanda se voleva vedere Berlusconi in galera ha risposto lo voglio vedere pensionato. Ecco perchè Renzi è una minaccia per Berlusconi, molti dei moderati che attualmente votano Berlusconi voterebbero Renzi che ha gli stessi obiettivi ed idee ed è giovane. Ho 75 anni e nella mia vita ho sempre detto largo ai giovani,essi sono il futuro. Gli anziani, oltre i 70 anni, dovrebbero fare tutti un passo indietro e non volersi incollare alle poltrone. Ho notato che molti di questi puntano ai doppi,tripli incarichi perchè legati al dio denaro. Benedetto XVI ha dato un esempio eclatante per il bene della Chiesa, quando i nostri politici faranno lo stesso per il bene del paese? Penso mai. Annibale Antonelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog