Cerca

Violenza psicologica (per non dire razziale).

Cara Direzione, come cittadino italiano esprimo il mio più totale gelo nel sentire quello che si dice nei telegiornali francesi quando in Italia accadono dei fatti come quelli di Civitanova. Si tocca con le mani la strumentalizzazione che i famosi censori d'oltralpe (pagati come giornalisti) usano nelle spiegazioni allucinanti sbriciolate nei loro servizi. Il corrispondente é sempre un non europeo o una donna visibilmente non appartenente antropologicamente ai tratti indoeuropei. Quello che vorrei chiedere é di sapere chi é che scrive a costoro queste favole, e se é possibile, chi corregge questi articoli, che il giorno dopo, si verifica, hanno ben intaccato la testa della gente. Basta andare a prendere il caffé domani mattina, per sentire accanto qualcuno che subito ti tira la frecciatina, segno che é stato attento al telegiornale di stasera ed ha avuto tutta questa notte per elaborare l'attacco di domani mattina. Questi i fatti, per dire che in Italia non c'é nessuno che controlla queste cose ? Se volete, posso farlo io, annotando tutte le sere gli insulti incivili ed irrazionali che ci indirizzano, senza nessuna informazione, senza nessun controllo, senza niente che possa rassomigliare ad una notizia cosiddetta verosimile. Questa é una indecenza, tra le più indecenze che la nostra cultura possa sopportare. Grazie per l'accoglienza. Saluti. james baker.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog