Cerca

La Boldrini,colpevole di tanto ma non di tutto

Premesso che non ho mai manifestato simpatia e/o vicinanza con la appena eletta Presidente della Camera Laura Boldrini per via dei suoi rimbrotti continui all'azione del Governo Berlusconi e del suo bravo Ministro Maroni appena quest'ultimo tentava di evitarci l'assalto di extracomunitari clandestini (sì,clandestini,mica migranti...),penso che gli insulti rivoltile da familiari e amici dei tre suicidi di Civitanova Marche siano stati,oltre inopportuni,pure ingiusti. Oggi,sabato,il Premier e i suoi ministri erano indisponibili perchè impegnati a fare finalmente qualche tentativo di dare un pò d'ossigeno alle imprese. La prima carica dello Stato,concentrato coi suoi dieci Saggi e,chissà,a fare telefonate urgenti a qualche Capataz di partito con la speranza di farlo ragionare. La seconda carica con i terremotati dell'Aquila. Restano i Capipartito ma non rappresentano alcuna istituzione,e poi sono impicciati nei loro conciliaboli,incluso Beppe Grillo che preferisce affollare gli agriturismi. Lei,la Boldrini,terza carica dello Stato,marchigiana,si è mossa,ha preso parte a una riunione aperta in memoria dei coniugi suicidi,non vedo quale responsabilità possa avere o aver avuto nel disastro economico nazionale che ha spinto quei coniugi e il fratello di lei a togliersi il bene più prezioso,la vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog