Cerca

SCUSATE MA A PALERMO E' ANCORA COLPA DEL SINDACO DIEGO CAMMARATA?

EGREGIO DIRETTORE SI SEGNALA QUANTO SEGUE: La città vi sembra cambiata? A me no. Ma non c'è più traccia degli indignados che all'ex sindaco non perdonavano nulla. E che a Orlando, invece... Dobbiamo essere sinceri: forse abbiamo esagerato. Vi ricordate quante gliene abbiamo dette? Qualunque cosa non funzionasse a Palermo era colpa sua. “è a un cocktail”. “gioca a tennis”. “non c’è mai”. “è in barca”. Per dieci anni è stato il pungiball preferito di migliaia di palermitani. Sia chiaro, continuo a pensare che Diego Cammarata sia stato un pessimo sindaco, ma bisogna riconoscere che sotto un certo punto di vista con lui la città era ancora, paradossalmente, viva. Ci avevano tolto tutto, eppure riuscivamo ad indignarci, a protestare. E oggi? Cammarata se n’è andato da più di un anno. E’ tornato Orlando, quello che il sindaco “lo sa fare”. Ma sinceramente, girando per le strade di Palermo, non è che la differenza salti proprio agli occhi. Per carità, avrà anche ereditato una situazione difficile, e voglio pensare che il tempo gli darà ragione. Ma perché quando c’era Cammarata la ce la prendevamo con lui anche se pioveva e adesso che c’è Orlando facciamo spallucce? Perché ci sono persone alle quali non si perdona niente e altre alle quali si perdona tutto? I rifiuti continuano a essere arredo permanete dei nostri marciapiedi, il traffico è tale e quale, il tanto atteso “risveglio culturale”, se c’è stato, non me ne sono accorto. “Ci vuole tempo”, dicono. Ma intanto dov’è finito il popolo degli indignados? Dove sono i responsabili di associazioni e movimenti che inondavano di messaggini il mio profilo facebook, invitandomi in piazza x all’ora x per la manifestazione x? “portate una candela”, “portate una barchetta”, “portate un sacco di munnizza”. E ora? Dove sono i coltissimi appelli degli intellettuali, pieni di firme? Dove sono quelli che minacciavano di lasciare Palermo per sentirsi chiedere di non farlo? Dov’è il bassotto? Oggi non protesta più nessuno. Va tutto bene. Funziona tutto. Fra un po’, a Palermo, anche i treni arriveranno in orario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog