Cerca

Prodi, mediatore o medium?

Gentile direttore, Telefono Antiplagio ha ripubblicato nel suo sito www.antiplagio.org/moro.htm le audizioni del senatore Mario Baldassarri, dell'economista Alberto Clo' e del prof. Romano Prodi su una fantomatica seduta spiritica organizzata 15 giorni dopo il rapimento dell'esponente DC per conoscere il luogo dov'era segregato. Dal tenore delle risposte dei tre partecipanti eccellenti si evincono imbarazzo ed incertezza. Per Telefono Antiplagio e' vergognoso che 12 persone di elevata cultura - tante furono presenti nel 1978 al ''gioco del piattino'' - abbiano messo in atto un sistema così riprovevole, davanti a dei bambini, per nascondere la fonte di una ''soffiata''. Ma in realta' di cosa possiamo piu' meravigliarci se ancora oggi le forze dell'ordine danno ascolto a sedicenti sensitivi per risolvere casi giudiziari che poi non vengono risolti? E di cosa vogliamo meravigliarci se quando sparisce qualcuno viene attivato un telefono apposito per ascoltare i deliri dei ciarlatani? Nelle audizioni in questione e' da notare il tentativo di collegare le ''rivelazioni'' alla casualita' e di sottolineare che nessuno dei presenti alla ''catena'' conosceva il nome della localita' Gradoli (che invece era la via di un covo delle BR), emerso durante il rituale, quasi a voler avvalorare la presenza di un'entita' per allontanare i sospetti su uno o piu' partecipanti. Telefono Antiplagio ricorda che nelle sedute spiritiche di questo tipo avviene che un gruppo di persone poggia un dito su un piattino capovolto che, muovendosi, costruisce le parole. La spiegazione del ''mistero'' risiede nei movimenti muscolari involontari, che tutti facciamo anche in buonafede. I partecipanti alla ''seduta'' quindi, senza rendersene conto, spingono il piattino sul tabellone e il piattino si muove esclusivamente quando le dita sono poggiate. In realta' le parole che si formano sono presenti nella mente di almeno uno dei partecipanti; pertanto e' possibile che il nome ''Gradoli'' fosse a conoscenza di qualcuno dei presenti. La polizia tra l'altro aveva gia' ricevuto una segnalazione su via Gradoli ed un ex-senatore DC aveva avuto un’indiscrezione identica da parte di informatori calabresi. Giovanni Panunzio, fondatore Telefono Antiplagio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog