Cerca

E' la baresità, bellezza

E’ la baresità, bellezza. Non si può comprendere il gesto del sindaco Emiliano se non si conosce cos’è la baresità. La baresità è un luogo, una abitudine, una filosofia che contraddistingue i baresi tal che non possono nascondere di essere baresi. Tratto somatico importante della baresità è l’ospitalità, intesa non come gentilezza o riguardo, ma come amicizia, non per niente anche San Nicola è amico dei forestieri. L’ospite, cioè l’amico, si tratta con confidenza al di là di ogni etichetta, appartenenza o pregiudizio, e di più alto nome è, maggiore è la confidenza e l’affetto: la casalinga di Bari vecchia non esiterebbe a costringere il Presidente della Repubblica ad accomodarsi nella sua casa per assaggiare un piatto di tiella. E così “Caro Silvio” anche quando secondo logica non c’azzecca, come “Caro Armando” se viene Maradona o “Caro Fidel” se viene Castro. Certo, nessuno si sognerebbe un “Caro Giovanni” se viene Valentini che potrebbe anche offendersi sentendosi preso per i fondelli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog