Cerca

Una canna...cosa vuoi che sia ?

A Genova centinaia di persone hanno fatto la fila nel pomeriggio, nello Spazio Incontri della Regione Liguria, per firmare le tre proposte di legge d'iniziativa popolare riguardanti l'introduzione del reato di tortura, la depenalizzazione del consumo di droghe leggere, e quella per la legalità e il rispetto della Costituzione nelle carceri, che vuole intervenire in materia di diritti dei detenuti e di riduzione dell’affollamento penitenziario. Sono stati soprattutto giovani e giovanissimi in coda per cambiare la “Fini-Giovanardi”, ovvero quella legge che prevede l'abolizione di ogni distinzione tra droghe leggere, quali la cannabis, e droghe pesanti, come l'eroina o la cocaina. Ecco come si esprimono i tizi che firmano allo Spazio Incontri,a Genova : " Trovo assurdo che per una cannetta in tasca si debba finire nei guai come un tossicomane da eroina,personalmente penso che la “Fini-Giovanardi” sia una gran boiata" . La scienza ha fatto tanti passi avanti,allungando la vita agli anziani,ma purtroppo le istituzioni hanno fatto passi indietro,dando la possibilità di esprimersi a tanti giovanissimi...E siamo sempre lì.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog