Cerca

Inquilini morosi professionisti

Dal marzo 2012, causa morosità del conduttore, non percepisco il canone per il mio immobile concesso in affitto, ne sono riusciuto ancora a prederne possesso, ciò nonostante la celere attivazione legale da parte mia. Il conduttore si è poi scoperto che in 10 anni ha cambiato residenza per ben sette volte e sempre nel medesimo comune. Tutti gli ex-locatori contattati ne hanno confermato la morosità "professionista" nelle locazioni; pagare solo qualche mensilità iniziale ed attendere lo sfratto, magari ricattando il proprietario di uscire in cambio di una lauta buona uscita. Credo che tale tolleranza da parte degli addetti ai lavori, e concessa a prescindere, danneggi tutti. Oltre i proprietari e l’erario per i mancati incassi, anche gli stessi inquilini onesti presunta la massima selettività a loro carico. Mi chiedo quindi se sarebbe opportuno tutelare minimanente anche il proprietario, e indirettamente le casse dello stato, evitando che soggetti del genere reiterino la procedura all’infinito con nuovi malcapitati locatori. Intuitivamente direi, come già avviene nel settore del credito, isituire un albo dei conduttori morosi, ma nemmeno tutti, solo quelli con una abitualità spudorata. Cordialmente, Rosario Orlando

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog