Cerca

Pensiero di tanti Italiani

Pensiero di tanti Italiani Carissimo Direttore, tramite la Sua rubrica vorrei far pervenire al segretario Angelino Alfano un mio punto di vista, che sono convinto sia uguale a milioni di Italiani. Nella trattativa per il nuovo governo di larghe intese, il PDL non rinunci alla eliminazione dell’IMU sulla prima casa compreso il rimborso per il 2012 così come dichiarato in campagna elettorale. Sarebbe bene sostituire le entrate rivenienti dall’IMU con l’azzeramento dei sovvenzionamenti pubblici ai partiti oltre che l’annullamento dei rimborsi elettorali, visto che tali soldi pubblici rivenienti dalla tassazione esagerata dei contribuenti onesti servono per truffare il sistema Italia visto l’uso che di tali fondi viene fatto stando alle notizie di cronaca (scandali tra i più disparati……….. come addirittura il rimborso per la carta igienica ecc…..) Negli ultimi giorni abbiamo avuto una rimonta eccezionale come PDL, caro segretario, continuiamo sulla linea del rigore così come abbiamo fatto fino ad oggi, la gente è stufa di giochi rocamboleschi per l’accaparramento del potere, rendetevi conto che le famiglie non portano più i figli dal dentista , saltano le visite specialistiche e vanno a comprare derrate alimentari scadenti e magari scadute e riciclate prodotte all’estero e commercializzate da gente senza scrupoli, perché non si arriva più a fine mese e non si sa come fare. Siate intransigenti su: annullamento e rimborso IMU, riforma della giustizia, garanzia dell’istruzione pubblica, garanzia di cura per tutti altro che chiusura degli ospedali per poi assistere a sprechi di denaro nella sanità pubblica e privata, con tangenti di milioni di euro. Combattere l’evasione fiscale e chiedere di far fare le verifiche fiscali sui patrimoni a tutti i politici, oltre che a tutti i dirigenti e dipendenti pubblici che per motivi del loro incarico gestiscono appalti pubblici, si stroncherebbe veramente il malaffare nell’aggiudicazione delle gare e ci sarebbe trasparenza e legalità. Essere intransigenti con quegli imprenditori che al fisco dichiarano meno dei loro dipendenti, ma viaggiano su Mercedes di ultima generazione ( aziendali) e che grazie a commercialisti bravi chiudono attività e poi le riaprono cambiando nome ma sempre negli stessi capannoni e sempre con le stesse macchine e stessi proprietari, avendo però in questo modo la possibilità di ricattare gli operai costringendoli ad accettare contratti di lavoro leonini prospettando il rischio del licenziamento . Se il nuovo governo riesce a stringere il cerchio su queste pochissime cose già partirebbe con il piede giusto, perché se si eliminano tutti gli sprechi e le ruberie di denaro pubblico, sono convinto che i conti Italiani sarebbero risanati, ( altro che ridurre i parlamentari vanno ridotte le ruberie legalizzate). Se il PDL pretenderà queste cose dal nuovo governo in cambio del proprio appoggio, di certo supererà il 50% dei consensi in pochissimo tempo. Colgo l’occasione per salutare Lei Direttore oltre che il segretario Alano, ed in particolare il presidente BERLUSCONI. ciccio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog