Cerca

Berlusconi: cicala o formica?

Se nei prossimi mesi il PD sarà chiamato a fare ordine al suo interno, anche il PDL dovrà, prima o poi, ridefinire la sua struttura gerarchica e le sue articolazioni territoriali. Berlusconi è una grossa cicala della politica ma, questa volta, farebbe meglio a indossare i panni della formica e pianificare, anche per il suo bene personale, il futuro di un Partito in grado di esprimere idee innovative e coraggiose che possano trovare un seguito nella società. La faccio breve: in vista delle prossime elezioni, forse non così lontane, si rende necessaria una vasta opera di reclutamento di tutti coloro (non necessariamente giovani, non necessariamente donne, non necessariamente le due cose insieme) che abbiano qualcosa da dire sull’Italia, che non sia il solito refrain sui comunisti. E, soprattutto, sarebbe utile arrivare a un Congresso che facesse chiarezza su cos’è o cosa vuole essere il centrodestra italiano, magari eleggendo un Segretario che non sia, politicamente parlando, una marionetta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog