Cerca

No al razzismo e all' auto razzismo

Sono un cittadino che condivide la lotta al razzismo (ci mancherebbe altro!) ma non vorrei che il tutto si trasformasse in un auto razzismo che è la piu’ stupida espressione di autolesionismo. Non di rado mi capita di vedere che i controllori dei biglietti sull’ autobus o sulle metropolitane sono accusati (da qualche auto razzista) di razzismo se chiede il biglietto a stranieri specialmente se di colore; il che è assurdo!!! Siamo tutti uguali nei diritti e nei doveri incluso nel dovere di fare il biglietto. Spesso i tanti ragazzi di colore che chiedono l’ elemosina a Napoli fuori i supermercati, i bar e le tabaccherie accusano con l’ espressione di razzista quanti non danno loro la per nulla dovuta elemosina (quasi che fossimo dovuti ad accoglierli come vogliono, dovendo aprire loro i nostri portafogli o borsellini senza considerare lo stato di difficoltà di tanti italiani e la circostanza che al termine della giornata costoro hanno piu’ soldi di quanti gli fanno l’ elemosina, difatti hanno scarpe ed abiti di marca e vestono molto meglio dei tanti buonisti che gli fanno l’ elemosina). Dunque si fa un uso e un abuso del termine di razzista che diventa termine di accusa o di autoaccusa, il tutto è assurdo e invito a valutare con piu’ intelligenza e con meno autolesionismo l’ utilizzo del termine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog