Cerca

Io posso.... tu no!

Illustre Direttore, le scrivo per segnalarle un situazione ormai insostenibile: il credito vantato dai piccoli imprenditori come me nei confronti della PA. Io opero nel settore delle assicurazioni. La Provincia di Roma, da anni guidata dal Centrosinistra, paga le assicurazioni per quasi un milione di euro con tre mesi di anticipo sulla scadenza 30 giugno prossimo nonostante abbia almeno 90 giorni per poter adempiere al proprio obbligo (a discapito di altri piccoli imprenditori che attendono i loro soldi mesi e mesi). Amministrazione pubblica perfetta o magagna? Non sarebbe stato più giusto pagare “chi era in fila” ed attendere i 90 giorni previsti per pagare le assicurazioni? Ed inoltre la Provincia Roma attende un rimborso di circa 300 mila euro dalla stessa compagnia che non arriva mai. Scopro poi che la Provincia di Roma è assicurata da un decennio con la famiglia Sciarelli, Fondiaria Sai, molto vicina politicamente a Francesco Rutelli al punto che un membro della famiglia è stato presidente dell’ARCUS proprio quando Rutelli era Ministro dei Beni Culturali. Un assicuratore ai beni culturali? Tutte coincidenze? Ma come funzionano le gare d'appalto? E la libera concorrenza del mercato. Ricordo solo che molti piccoli imprenditori sono costretti a chiudere proprio per il debito che hanno nei confronti della PA e/o vengono penalizzati nelle gare d'appalto riservate ai più potenti. E’ tutto verificabile. La esorto a verificare. Grazie e distinti saluti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog